Riduzione dello stress attraverso la conoscenza di sé

Nel mondo frenetico di oggi, la formazione continua spesso si svolge parallelamente al lavoro. Tutti noi dobbiamo affrontare la sfida di trovare un equilibrio tra lavoro, sviluppo personale e gestione dello stress. In questo articolo ti presenterò il modello dei driver interiori, basato sull’analisi transazionale di Eric Berne. Questi possono aiutarti a ridurre la tua pressione interiore.

Che cos’è l’Analisi Transazionale?

L’analisi transazionale è una teoria psicologica che mira a comprendere i nostri modelli di comunicazione e il nostro comportamento. Il suo fondatore Eric Berne ha scoperto che nel corso della nostra vita sviluppiamo dei copioni – credenze inconsce e modelli comportamentali – che influenzano i nostri pensieri e le nostre azioni. Questi copioni possono anche portare a stress e tensione. Soprattutto attraverso le aspettative che abbiamo nei confronti di noi stessi.

Il ruolo dei driver personali interni

T. Kahler ha sviluppato il modello “Inner Drivers” basato sull’analisi transazionale di Eric Berne. Kahler ha individuato cinque fattori generali. I motivatori sono convinzioni interiorizzate che abbiamo sviluppato nella prima infanzia e che danno forma ai nostri pensieri, sentimenti e azioni. Avevano lo stesso effetto all’epoca e lo hanno ancora oggi.

  • “Sii sempre perfetto!” Aspettati prestazioni impeccabili e risultati irrealistici. Porta a uno stress eccessivo e alla sensazione di non essere mai all’altezza.

  • “Sii sempre forte!” Ti spinge a sopprimere i tuoi bisogni e ad andare oltre i tuoi limiti. Può causare richieste eccessive e isolamento.

  • “Sbrigati!” Crea una fretta costante e un ritmo frenetico, trascura la tua consapevolezza e porta allo stress cronico.

  • “Impegnati sempre al massimo!” Ci mette sotto pressione per ottenere riconoscimenti e successo, trascurando di considerare i nostri limiti.

  • “Accontenta sempre tutti!” Dare la priorità alle esigenze degli altri rispetto alle tue porta all’insoddisfazione e allo squilibrio.

Questi fattori guidano i nostri pensieri, sentimenti e comportamenti. Riconoscerli ci permette di agire in modo più consapevole e di ridurre lo stress.

La conoscenza di sé come chiave per ridurre lo stress

Il primo passo per ridurre lo stress è il riconoscimento di sé. Scopri quanto è forte il tuo motore interiore. Riconosci degli schemi in cui ti senti più stressato o sopraffatto?

Ripensare e rivalutare

Una volta riconosciuto quali sono i fattori interiori che scatenano lo stress, puoi iniziare a lavorare su di essi. Certo, sembra più facile di quanto non sia. Poniti la domanda: questi fattori sono ancora utili o mi tengono intrappolato in un ciclo di stress? Osserva con occhio critico i tuoi fattori di stress e valuta come trasformarli in modelli di pensiero più sani. Invece di “Sii sempre perfetto!”, il nuovo mantra potrebbe essere “Faccio del mio meglio e imparo dalle mie esperienze”.

Conclusione: controlla lo stress, non il contrario

La responsabilità personale è la chiave del cambiamento e offre una potente opportunità per riconoscere e ridurre le cause che scatenano o intensificano lo stress nella tua vita. Rompi i vecchi schemi e stabilisci modi di pensare più sani. Se vuoi saperne di più sui tuoi conducenti interni, dai un’occhiata qui.

Non vedo l’ora di leggere i tuoi pensieri, le tue domande e le tue esperienze nei commenti. Ampliamo insieme i nostri orizzonti di conoscenza!

Articoli correlati

Risposte

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *